NEWS

CHIUSURA UFFICI

vista la nuova ordinanza n. 514 della Regione Lombardia, Coopgara ha deciso di chiudere l’ufficio fino a nuove disposizioni in merito.

Restiamo comunque operativi tramite lavoro da remoto.

Per qualsiasi necessità vi invitiamo a scriverci via mail al nostro indirizzo info@coopgara.com oppure è possibile contattarci telefonicamente al numero mobile 335 7661003

Informiamo inoltre che troverete tutte le informazioni relative alla modalità di richiesta della moratoria secondo il Decreto Cura Italia sul sito www.asconfidi.it alla pagina Asconfidi Lombardia in aiuto alle P.M.I. colpite dall'emergenza "Coronavirus"

Cordiali saluti

Soc. Coopgara Procredito CIAS

DECRETO CURA ITALIA

Con il comma 1, l’epidemia da Covid-19 viene riconosciuta come evento eccezionale e di grave turbamento dell’economia, ai sensi dell’articolo 107 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea e questo permette di attuare una serie di misure a beneficio delle Micro e PMI che vengono definite nei successivi commi.

In particolare, con riferimento alle esposizioni debitorie delle micro piccole e medie imprese nei confronti di banche, di intermediari finanziari 106 e degli altri soggetti abilitati alla concessione di credito:

1) l’impossibilità di revoca di aperture di credito e prestiti a fronte di crediti esistenti alla data del 29.2.2020;

2) la proroga fino al 30.9.2020 per prestiti non rateali; la sospensione fino al 30.9.2020 delle rate e dei canoni di mutui e altri finanziamenti rateali, leasing scaduti prima di tale data e il piano di rimborso è dilazionato in modo da non comportare nuovi o maggiori oneri;

3) la possibilità di sospendere solo il rimborso del capitale; l’applicabilità delle disposizioni è prevista per le sole esposizioni debitorie non qualificate come deteriorate alla data di pubblicazione del decreto.

A questo scopo, le imprese sono tenute ad autocertificare – in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (art. 47 – D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445), corredata di copia di Documento di identità - una riduzione parziale o totale dell’attività quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia, con conseguente contrazione della liquidità aziendale.

Bando Agevola Credito 2020

Con delibera 226 del 16/12/2019 la Giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi ha approvato il bando AgevolaCredito 2020.

Sono state finanziate le seguenti linee di intervento:

Intervento 1: programmi di investimenti produttivi e Intervento 2 - "operazioni di patrimonializzazione aziendale (fondo Cciaa): euro 270.000,00

Intervento 3: Contributo per l'abbattimento del costo di garanzia: euro 80.000,00.

Intervento 4: Contributo per l'abbattimento del tasso di interesse su finanziamenti erogati direttamente dai Consorzi Fidi ex. Art. 106 accreditati al Bando: euro 30.000,00

Intervento 1- programmi di investimenti produttivi - (fondo Comune di Milano) alla data del 16/12/2019 i fondi disponibili ammontavano ad euro 161.800,00

Misura straordinaria per la Liquidità - Bando Agevolacredito 2020

Regolamento Bando AgevolaCredito 2020 – Misura straordinaria per la liquidità

Finalità

Per prevenire le crisi di liquidità delle MPMI causate dall'emergenza sanitaria ed economica, la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi intende promuovere - nell'ambito degli interventi previsti dal Bando Agevola Credito 2020 - una misura straordinaria dedicata alle operazioni di liquidità con l’intento di supportare le imprese a superare questa fase di difficoltà e garantire la continuità nelle attività. Il sostegno consiste in contributi per l’abbattimento del tasso di interesse applicato su finanziamenti bancari per operazioni di liquidità. E’ inoltre previsto un ulteriore contributo a copertura del costo della garanzia per le pratiche presentate tramite Consorzi Fidi, che si impegnano ad applicare tariffe calmierate su queste operazioni.

Caratteristiche del contributo e dei finanziamenti agevolabili

Abbattimento dei tassi di interesse sui finanziamenti concessi per finanziare la Liquidità aziendale.

Misura dell’abbattimento: abbattimento parziale del tasso di interesse di 3 punti.

Possono beneficiare del contributo camerale le imprese che stipulino un contratto di finanziamento bancario per operazioni di liquidità aventi le seguenti caratteristiche:

  • importo finanziamento da € 10.000,00 a € 80.000,00
  • finalità del finanziamento: incrementare la liquidità aziendale
  • durata finanziamento da 12 a 48 mesi
  • tasso 4% massimo + euribor 6 mesi
  • ammissibili i finanziamenti stipulati dal 24 febbraio 2020.

I contributi assegnati, liquidati in un’unica rata attualizzata, sono concessi in conformità al regime comunitario de minimis

Le imprese che presentano domanda per il tramite di un Consorzio Fidi aderente al Bando Agevola Credito 2020 (modalità B) possono ottenere il contributo anche sul costo della garanzia così calcolato:

  • pari al 70% del costo sino ad un massimo di € 1.000,00, nel caso di garanzia rilasciata a imprese che rientrano nelle fasce da 1 a 4 del modello di rating del Fondo Centrale di Garanzia;
  • pari a 90% del costo sino ad un massimo di 1.500,00 in caso di garanzia rilasciata a imprese che rientrano nella fascia 5 del modello di rating del Fondo Centrale di Garanzia

Il contributo per abbattimento del costo della garanzia è concesso in conformità al regime comunitario de minimis e erogato congiuntamente al contributo in abbattimento tassi.

Unione Europea
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Regione Lombardia


Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020

LOMBARDIA CONCRETA: ULTERIORI INTERVENTI PER IL TURISMO E L’ATTRATTIVITA’ –

MODIFICHE ALLA DGR X/986 DEL 29 NOVEMBRE 2013

L'iniziativa “Lombardia Concreta” per il sostegno del sistema delle imprese lombarde dei settori dell’accoglienza, dei pubblici esercizi (ristoranti e bar) e del commercio al dettaglio, per la realizzazione di progetti di miglioramento delle strutture e per il potenziamento delle infrastrutture tecniche e tecnologiche viene migliorata e potenziata.

In sintesi la "DELIBERAZIONE N° X / 4987 Seduta del 30/03/2016" , prevede il miglioramento della misura secondo le seguenti modalità:

1. incremento dell’importo massimo concedibile per ciascun finanziamento, elevando la soglia da € 300.000 fino ad € 500.000;

2. aumento della durata massima per la restituzione del contributo regionale, prevedendone l’estensione da 84 mesi (7 anni) a 120 mesi (10 anni);

3. estensione del periodo di realizzazione dei progetti di investimento da 24 a 36 mesi;

4. ampliamento degli interventi ammissibili con riferimento anche alla realizzazione di nuove sedi operative connesse all'attività già esistente sul territorio lombardo.

E’ confermato l’abbattimento del tasso d’interesse applicato dall'Istituto di Credito, per tre punti percentuali.

La delibera, infine, rivede la dotazione delle risorse stabilendo una quota pari al 60% al sostegno del settore commercio e una quota pari al 40% a sostegno del settore turismo.



Fondo di Garanzia MCC - Confidi Rating

ASCONFIDI LOMBARDIA, importante realtà nel mondo dei confidi Lombardi, è tra i pochi enti di garanzia che, a livello nazionale, hanno avuto il riconoscimento di CONFIDI RATING.

La modalità di presentazione come "CONFIDI RATING" fornisce al Confidi importanti vantaggi sia in termini di maggiori operazioni ammissibili che in termini di tempi di delibera del Fondo di Garanzia.

TIPOLOGIA DI IMPRESE AMMISSIBILI

  • Tutte le aziende di fascia 1 e 2 di scoring FG possono beneficiare della delibera automatica del Fondo, fatto salvo il rispetto degli altri requisiti previsti dalle disposizioni operative, con tempi ridotti di delibera (20gg. lav. ca.);
  • Sono ammissibili garanzie reali, bancarie e assicurative a supporto dell'operazione previo calcolo dell'eccesso di garanzia in caso di garanzie reali;
  • Start-up (considerate fascia 2), non c'è vincolo di presenza dei mezzi propri in caso d'investimenti;
  • Tutte le tipologie di operazioni ammissibili dalle disposizioni operative, sia per le imprese ordinarie che per le start up. E' dunque possibile presentare anche per le start up operazioni di liquidità di MLT e di BT;
  • Non ci sono limiti di importo massimo finanziabile, se non legato alla capienza del plafond (dunque non c'è il vincolo del 30%-40% del fatturato come avviene per il process "semplificata");
  • In caso di operazione con procedura d'importo ridotto (min. € 20.000 max € 100.000) si ha una maggiorazione del 40% dell'importo richiedibilCCIAA di Milano Monza Brianza Lodi. Bando Agevola Credito 2019. Finanziamento a tasso agevolato e contributo a fondo perduto a sostegno delle MPMI per l'accesso al credito.

CCIAA di Milano Monza Brianza Lodi. Bando Agevola Credito 2019. Finanziamento a tasso agevolato e contributo a fondo perduto a sostegno delle MPMI per l'accesso al credito.

Descrizione completa del bando

La Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con il Comune di Milano intende promuovere e sostenere l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese attraverso i seguenti interventi:

Intervento 1 “programmi di investimenti produttivi” destinati all'erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse;

Intervento 2 “operazioni di patrimonializzazione aziendale” destinati all'erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse;

Intervento 3 “ contributi per l’abbattimento del costo della garanzia (per operazioni riferite all'intervento 1 - investimenti e all'intervento 2 – patrimonializzazione aziendale) prestata da Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi: stanziati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Inoltre, è previsto un servizio di consulenza e accompagnamento alle imprese, circa l’analisi dell’equilibrio economico-finanziario, finalizzato all'ottimizzazione della struttura finanziaria dell’impresa.

MORATORIA DEI CREDITI PROROGATA FINO AL 31/12/2020

L'accordo per il credito 2015 coinvolge, oltre all'ABI, le associazioni d’impresa AGCI, Confcooperative e Legacoop riunite in Alleanza delle Cooperative Italiane; CIA; CLAAI; Coldiretti; Confagricoltura; Confapi; Confedilizia; Confetra; Confindustria; Cna, Confartigianato, Confersercenti, Confcommercio e Casartigiani riunite in Rete Imprese Italia.

Tre le iniziative previste dall'accordo a favore delle imprese in bonis, cioè che non abbiano posizioni debitorie classificate come “sofferenze”, “inadempienze probabili” o

esposizioni scadute e/o sconfinanti da oltre 90 giorni:

      • Imprese in Ripresa,
      • Imprese in Sviluppo;
      • Imprese e PA.
      • sospendere la quota capitale delle rate di mutui e leasing, anche agevolati o perfezionati con cambiali;
      • allungare il piano di ammortamento dei mutui e le scadenze del credito a breve termine e del credito agrario.

L'iniziativa Imprese in Ripresa permette alle PMI di:

L'azione Imprese in Sviluppo è diretta al finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento delle PMI e al rafforzamento della struttura patrimoniale delle imprese a valere sui plafond individuali costituiti dalle banche aderenti, per un valore complessivo stimato in circa 10 miliardi di euro.

Imprese e PA riguarda invece lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica amministrazione, in linea con quanto previsto dall'accordo per il credito 2014.

L’accordo è valido fino al 31 DIC 2020 e potrà essere aggiornato entro tale data.

Bando Credito Adesso. Finanziamento a tasso agevolato a sostegno del capitale circolante di imprese e professionisti.

Area Geografica: Lombardia

Scadenza: BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi

Beneficiari: Micro Impresa, PMI

Settore: Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Commercio, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare

Spese finanziate: Consulenze/Servizi

Agevolazione: Contributo a fondo perduto

Descrizione completa del bando

Il 5 settembre 2019 apre con molte novità il nuovo sportello di Credito Adesso, il prodotto (finanziamento chirografario abbinato a contributo in conto interessi) dedicato al sostegno del capitale circolante di imprese e professionisti.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di partecipazione all'Iniziativa Credito Adesso:

a) PMI e MIDCAP aventi i seguenti requisiti, alla data di presentazione della domanda di partecipazione all’Avviso:

i. singole e in qualunque forma costituite, ivi comprese le imprese artigiane;

ii. Sede Operativa in Lombardia;

iii. iscritte al registro delle imprese;

iv. operative da almeno 24 (ventiquattro) mesi;

v. media dei Ricavi Tipici, risultante dagli ultimi due Esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda di partecipazione, pari ad almeno Euro 120.000,00 (centoventimila/00);

vi. appartenenti ad uno dei seguenti settori:

a. settore manifatturiero;

b. settore dei servizi alle imprese;

c. settore del commercio all'ingrosso;

d. settore delle costruzioni;

e. settore del turismo.


BANCA D'ITALIA riconosce ASCONFIDI LOMBARDIA intermediario finanziario

Importante traguardo per il “super” organismo di garanzia che riunisce quindici confidi lombardi (dieci del sistema associativo regionale Confcommercio)

Si accresce la possibilità di reperire risorse finanziarie per l’impresa, grazie al maggior ‘peso’ della garanzia collettiva e all’effetto positivo sulla valutazione bancaria del merito di credito.

Milano, 31 maggio 2013. A soli tre anni dall’avvio della sua attività Asconfidi Lombardia, il “super” organismo di garanzia fidi a cui aderiscono i dieci confidi di emanazione del sistema associativo regionale di Confcommercio (Ascomfidi Brescia, Ascomfidi Cremona, Ascomfidi Varese, Fidicomet Milano, Fidicomtur Como, Fiditer Mantova, Fogalco Bergamo, Fondo di Garanzia Lecco, Sofidi Sondrio, Ascomfidi Pavia) unitamente alla Cooperativa Artigiana Lombarda di Garanzia (C.L.A.A.I. Milano), a CO.Fidi Milano e Coopgara Procredito C.I.A.S. - Cologno Monzese – ha ottenuto l’iscrizione nell'elenco speciale per gli intermediari finanziari tenuto dalla Banca d’Italia (art. 107/T.U.B. D.Lgs. 385/1993).